II mago che fa guarire la colonna vertebrale

Massimo Ghiglietti e il suo allenamento posturale: ecco il mago della colonna vertebrale. Le sue lezioni nella periferia ovest di Melegnano sono seguite da decine di allievi in arrivo dall’intero territorio. “Il mio segreto? Un’interazione costante con i miei ragazzi”. Insegnante di educazione fisica, esperto in metodologia dell’allenamento e riabilitazione motoria, per una ventina d’anni Ghiglietti è stato il preparatore atletico di numerose squadre calcistiche del territorio. “Ho iniziato a Melegnano con l’Usom, ma poi ho seguito nella sua attività l’allenatore Virginio Gandini, che negli anni scorsi ha allenato Sant’Angelo, Fanfulla e Tribiano – racconta -. E proprio al Sant’Angelo abbiamo ottenuto grandi successi”.
Da qualche anno a questa parte, però, Ghiglietti si è appassionato all’allenamento posturale, la ginnastica correttiva rivolta a chi lamenta problemi alla colonna vertebrale. Si tratta di una metodologia nuova, di cui l’istruttore di Melegnano si può considerare una sorta di precursore. “Il mio obiettivo è di stimolare l’aspetto percettivo degli allievi – riprende Ghiglietti -. Nella maggior parte dei casi, infatti, l’istruttore impartisce una serie di esercizi, lasciandoli poi liberi di svolgerli autonomamente. Io invece non lascio mai soli gli allievi: interagisco costantemente con loro, e così possono quindi acquisire una maggior consapevolezza del proprio corpo. Gli esercizi non coinvolgono solo la colonna vertebrale, ma le varie famiglie scheletro-muscolari che su di essa vanno ad agire. Movimento non significa tanto fatica profusa – ribadisce l’istruttore -, quanto soprattutto armonia con il corpo e lo spirito».
Nel Sudmilano non esiste nulla di simile, tanto che le sue lezioni in Via Morandi, 2/B sono seguite da decine di persone di tutte le età in arrivo dall’intero territorio. “Abbiamo giovani uomini e donne, ma anche allievi più mature, che per la maggior parte sono di Melegnano, ma arrivano pure da Lodi, Paullo, Crema e Zelo per seguire le mie lezioni – conferma Ghiglietti -. E in futuro voglio portare la mia tecnica innovativa sui libri che si occupano della materia”.
S. C.

Lascia una tua riflessione.